Home page > 2. Articoli > Rigoletto a Palazzo Medici Riccardi


Rigoletto a Palazzo Medici Riccardi

martedì 30 agosto 2011

Mail Share
  • Corriere Fiorentino, 30 agosto 2011

    Il teatro torna a Palazzo: da stasera si alzerà il sipario nel Cortile di Michelozzo a Palazzo Medici Riccardi per quindici giorni di rappresentazioni sulla storia di Rigoletto. Se l’opera di Verdi fu tratta dal dramma Le roi s’amuse di Victor Hugo, ora andrà in scena prima l’originario lavoro in prosa (fino a sabato), e poi il capolavoro verdiano (8-13 settembre). «Finalmente qualcosa si muove — afferma entusiasta Carla Fracci, Assessore Provinciale alla Cultura e promotrice dell’iniziativa — Sono un’artista, non una politica e sono qui per fare cultura». E se la regia dei due lavori è affidata al marito dell’étoile, Beppe Menegatti, lei ci tiene a sottolineare che «gli artisti collaborano con persone di cui si fidano e io mi sono sempre affidata a lui e così continuerò a fare».

    Nei panni del gobbo Triboulet (alias Rigoletto per Verdi e Piave) ci sarà Virginio Gazzolo, attivo dagli anni Sessanta prima nelle storiche cantine romane poi anche in tv e al cinema. «Sono veramente felice di tornare a collaborare con Carla — afferma — in questo progetto che consente di riscoprire il Rigoletto. Questo ruolo mi permette di tirare fuori gli istinti più cattivi dell’uomo, anche se nel finale si ritrovano anche le lacrime». Accanto a lui molti storici attori fiorentini fra cui Amerigo Fontani (era Rodolfo nella Vita è bella), Lorenzo Degli Innocenti, Luciano Nardini e Alessia Innocenti. Più giovane il cast dell’Opera, che sarà eseguita al pianoforte da Eugenio Milazzo. Nel ruolo del titolo si troverà Eugenio Spisa, trentasei anni e già molte esperienze internazionali. L’ingresso è gratuito, previa prenotazione telefonica (055.2760241) la mattina dello spettacolo, per le repliche di sabato chiamare il venerdì.

  • SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0