Home page > 2. Articoli > Edimburgo, in attesa del Soleil, arrivano gli spari di 2008: Macbeth (...)


Edimburgo, in attesa del Soleil, arrivano gli spari di 2008: Macbeth (Myword)

giovedì 16 agosto 2012

Mail Share
  • Myword, 16 agosto 2012.

    In una Edimburgo sempre più invasa dagli artisti del Fringe, che inondano le strade con performances di ogni tipo pur di avere uno spettatore in più a teatro, lo storico International Festival propone quest’anno vari spettacoli-kolossal, tanto che ha dovuto allestire appositamente un nuovo spazio fuori città. I 4.500 metri quadri del Lowland Hall nel Royal Highland Center, accanto all’aeroporto, sono stati trasformati in tre moderni spazi teatrali. Accoglieranno il Theatre du Soleil, col suo Naufragées du Fol Espoir (23-28 agosto), uno dei più interessanti lavori recenti della compagnia di Ariane Mnouchkine, visto al suo debutto parigino del 2010. Reduce da una fortunata tournée in Sudamerica, è la storia di un gruppo di pionieri del cinema che negli anni della Grande Guerra allestisce un film d’avventura ambientato a fine Ottocento. Nelle scene corali proposte dal gruppo, l’impegno politico si confonde con l’epica, per raccontare storie grandiose, sostenute dalle musiche originali di Jean Jacques Lemêtre e dal folto gruppo di attori. Fra questi, si segnala l’italiano Duccio Bellugi-Vannuccini, irriconoscibile nei suoi numerosi personaggi, eccelso nei panni di un simpatico Darwin intento a prendere il tè con la regina Vittoria.

    Continua la lettura dell’articolo su Myword.

  • SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0