Home page > 2. Articoli > Quegli artisti "wonnabe" che arricchiscono Edimburgo e Avignone (...)


Quegli artisti "wonnabe" che arricchiscono Edimburgo e Avignone (Myword)

lunedì 3 settembre 2012

Mail Share
  • Myword, 3 settembre 2012

    Non c’è crisi o taglio alla cultura capace di frenare i teatranti che ogni estate si esibiscono al Fringe Festival di Edimburgo. Anche quest’anno il già impressionante numero di partecipanti ha continuato a crescere, moltiplicando di conseguenza spettacoli e sale allestite. E ingigantendo ulteriormente l’indotto sull’economia cittadina. A pochi giorni dalla fine della manifestazione, arrivano i dati ufficiali, che hanno però un che di allarmante. Mentre il numero di spettacoli cresce, diminuisce quello degli spettatori. Il che vuol dire che le sale sono sempre più vuote. C’è sempre più gente che vuol fare teatro, ma sempre meno vogliono andare a teatro. Il dato non è nuovo. Già l’anno scorso si era assistito a un calo di spettatori anche per il grande International Festival, la supersovvenzionata kermesse istituzionale che porta in Scozia il meglio del teatro mondiale. E da tempo ci si interroga sul perché i laboratori teatrali siano sempre più pieni a fronte di platee sempre più vuote.

    Continua la lettura sul sito di Myword

  • SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0